La razza “LABRADOR”

La razza “LABRADOR”

la razza Labrador

Riconosciuta ufficialmente dal Kennel Club nel 1903, la razza vivrà il momento della sua piena maturità durante il periodo fra le 2 guerre: il Labrador trionfa in effetti allora sia nei concorsi da lavoro sia nei ring delle esposizioni, dove riesce a conquistare i gradini più alti del podio. In quel momento rappresenta il simbolo dell’alta società britannica. Tutti quelli che hanno contribuito maggiormente al perfezionamento del Labrador, tra cui lord Knutsford e la contessa Howe, probabilmente resterebbero increduli se potessero essere informati del fatto che attualmente la loro razza preferita, quella che venne creata per una élite di cacciatori, diventò una delle più popolari del mondo.

Questa razza figura oggi e da moltissimi anni, in particolare nel mondo anglosassone, dagli Stati Uniti alla Gran Bretagna, passando per l’Australia, nei primissimi posti del box-office. Indubbiamente, un avvenire altrettanto brillante è stato riservato anche in Francia, dove i primi esemplari sono stati importati fin dal 1896. A partire dal 1930 questi cani bellissimi hanno acquisito una certa consistenza grazie alla famiglia Rotschild, e sono in continuo aumento.

In Italia la razza si è ormai affermata in tutti i sensi, soprattuto come cane da compagnia e come cane guida per i non vedenti.

Dagli anni ’80 ad oggi molti bravi allevatori hanno contribuito ad arricchire la storia del labrador in Italia. Il primo standard della razza è del 1916, e fu in parte modificato nel 1950. Lo Standard della FCI attualmente in vigore è del 1989. Ogni anno, sulla rivista ufficiale ENCI “I Nostri Cani” vengono pubblicate le statistiche relative all’iscrizione presso i registri del ROI (ex LOI) e RSR (ex LIR). Per il 2012 le iscrizioni concernenti i Labrador Retrieve in Italia sono state 7886, in aumento rispetto agli anni precedenti.

Anche per il 2014 l’American Kennel Club presso la sua sede di Manhattan ha annunciato che il Labrador Retriever è il cane preferito degli statunitensi, seguito dal Pastore Tedesco, e dal Golden Retriever. Un primato che resiste da 22 anni.

Condividi