il labrador la sua disposizione e la sua attitudine alle attività più svariate…

il labrador la sua disposizione e la sua attitudine alle attività più svariate…

Il Labrador rappresenta la versatilità fatta cane.

La selezione accurata del suo carattere lo ha portato ad essere un eccellente cane da lavoro, un instancabile compagno di giochi, ed un paziente beniamino dei bambini.

Ha un’eccellente predisposizione all’addestramento, merito anche della voglia di compiacere il suo compagno umano, ed una capacità di adattamento altissima che lo ha portato a ricoprire i più svariati lavori.

 

Ottimo cane da pet therapy, audace cane da soccorso di persone, in superficie, su macerie, ed in acqua, attento cane da guida e bravo anche negli sport cinofili o semplicemente fantastico compagno per tutta la famiglia.

 

Nonostante tutte queste ottime peculiarità dobbiamo SEMPRE farci delle domande:

  • “È il cane giusto per noi?”
  • “Siamo noi dei compagni giusti per lui?”

Il nostro “cane della carta igienica” NON È UN CANE ADATTO A TUTTI. (così come non lo è nessun cane!)

Dobbiamo SEMPRE ricordarci che il Labrador è comunque un retriever, quindi un cane da riporto.

Se dobbiamo pensare che il nostro cane deve avere come caratteristica l’indipendenza, allora non è il cane che fa per noi.

Dobbiamo dedicargli molto tempo, non gli basta di certo la passeggiata al guinzaglio e stare a fianco a noi nel divano, deve correre socializzare e fare tanta attività fisica.

Non ti preoccupare se nelle uscite vedrai il tuo cane correre come una furia e buttarsi in una pozza d’acqua, o rotolarsi nel fango!

Quindi, se acqua fango e schizzi non ti piacciono allontanati subito da questa scelta!

La sua educazione fin dai primi mesi che è in famiglia è fondamentale perché (e molti si dimenticano) è un cane che da adulto sarà massiccio e pesante e quindi risulterà molto più difficile gestire in casa, al guinzaglio, e in socializzazione un cane di 30 kg di pura energia (non educato).

Importantissimo, è la sua necessita di essere parte integrante della famiglia quindi lasciarlo solo spesso, o peggio, segregato fuori come un nano da giardino ti porterà non pochi problemi, oltre a non essere una scelta adatta, se si prende un cane.

La sua lontananza dalla casa o la prolungata solitudine può portare a questo cane enorme stress, che sboccerà in una distruzione totale degli oggetti che troverà a portata di muso, questo anche per eliminare la noia (quante volte ho detto che è un cane energico ed ha bisogno di attività fisica??).

Con lui la tua pazienza ed il tuo tempo da dedicargli sono VITALI.

Non farti quindi influenzare ed ingannare dagli occhi rotondi e dalla sua perenne positività, perché con lui devi essere sì giocoso ed affettuoso ma devi offrirgli un’educazione adeguata e coerente, ed essere anche coerente con l’attività, non pensare che quando cresce il labrador perda la vitalità di un cucciolo, ti sbagli di grosso!

Condividi