Seleziona una pagina

Punti di forza

Rispetto ad altri cani da caccia, come le razze da ferma e i segugi, i Retriever dimostrano una maggiore attenzione verso l’uomo.

Parte del suo lavoro richiede infatti uno stretto contatto con il cacciatore.

È molto socievole, ama le persone. La tipica reazione Labrador è scodinzolare e avvicinarsi per un saluto affettuoso. La bassa aggressività e reattività rende possibile inserirlo senza problema in una famiglia con bambini, o un ambiente con altri animali. Per la fama di cane buono, il Labrador è accettato senza problemi anche nei luoghi pubblici. Anzi: può essere difficile evitare che gli estranei cerchino di toccarlo o di farlo toccare al bambino, come se fosse un giocattolo inanimato.

È facile da educare e da addestrare con la gentilezza.

È facile da motivare usando il cibo, il gioco e l’affetto come rinforzo.

È un cane confidente, adattabile, pronto a seguirvi nella passeggiata in città o in montagna. Non teme il freddo, e può vivere all’aperto. Deve però essere coinvolto nella vita di famiglia.

È un cane con bassa tendenza ad abbaiare, una caratteristica importante se siete poco tolleranti al rumore o avete vicini di casa suscettibili.

Debolezze

Piuttosto indipendente. Questo compito prevede infatti che il cane sia in grado di lavorare a distanza, dimostrando determinazione e tenacia. Proprio questo aspetto del carattere può rendere difficile gestirlo quando è libero: tende ad allontanarsi, quando qualcosa attrae la sua attenzione può essere difficile convincerlo a tornare. Forse proprio la ricerca delle prede abbattute è la causa di un altro problema diffuso: l’attrazione “fatale” per qualunque sostanza più o meno commestibile.

I Labrador sono capaci di ingurgitare davvero qualunque cosa. Questo si traduce in un forte rischio di soprappeso, e di intossicazioni quando è lasciato libero.

Rispetto all’adulto, il cucciolo è molto più attivo, reattivo, con una elevata richiesta di attenzione. La grande socievolezza predispone la razza a problemi di ansia da separazione. Soprattutto durante la crescita, il cucciolo può essere distruttivo se lasciato solo per lunghi tempi, piangere, urlare per lo stress. Richiede tempo ed energie per essere educato. E’ una razza molto richiesta, e per questo a volte capita di vedere Labrador poco tipici: iper-attivi, aggressivi verso i cani, timidi, con la tendenza ad abbaiare di frequente.

Alcuni problemi di comportamento possono essere causati da una madre troppo giovane e immatura, o da una separazione precoce dei cuccioli. Il cucciolo non impara a inibire e controllare il proprio comportamento. Questa patologia è conosciuta come sindrome da iper-sensibilità, iper-reattività.